La locanda

Dopo un’ottima cenetta al chiaro di luna, attorniati solo dal frinire dei grilli, perché rimettersi in auto?
Non sarebbe bello addormentarsi in questo contesto tranquillo e godere al risveglio del paesaggio ameno dell’arcata collinare? (Da qui il nome Arquà = arcata).

Il Ristorante dispone di 8 confortevoli camere, rinominate come i frutti dei Colli:
giuggiolo e nespolo, per i toni del marrone e linee più “aspre”;
ulivo e fico, dai colori verde e argento;
mandorlo e prugno, con rimandi al viola e al bronzo;
melograno e corbezzolo, le stanze con i richiami all’oro e al rosso.

Giuggiolo e Nespolo
Ulivo e Fico
Mandorlo e Prugno
Melograno e Corbezzolo